Skip to main content
Magazine Breadcrumb
CURA DEI CAPELLI > Armocromia e capelli: come scegliere il colore perfetto per te?
Magazine Detail
Parrucchiere mostra una palette di colori alla cliente

Armocromia e capelli: come scegliere il colore perfetto per te?

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica

5 MIN Come avere una barba folta, sana e curata

Una delle caratteristiche che notiamo più facilmente, e ci rimangono più impresse, di una persona è senza dubbio il colore dei suoi capelli.

Da sempre, infatti, la capigliatura è una delle caratteristiche che ci rende identificabili e che ha un impatto sull’aspetto e sulla fiducia in sé stessi.

A seconda del periodo storico e del contesto in cui si vive, possedere una chioma più o meno lunga e di un determinato colore, diventa sinonimo di bellezza e fascino.

Pensa alla rappresentazione della “donna angelo” dantesca, in grado di trasmettere vitalità e lucentezza mediante i propri capelli biondo oro, oppure alla femme fatale immaginata da Gary Wolf, Jessica Rabbit, e alla forte carica sensuale di un’acconciatura rosso fuoco!

Hai ancora dei dubbi su quale colore ti stia meglio o sei perennemente in crisi tra il tuo colore naturale e l’infinità di tinte disponibili in commercio?

La soluzione più semplice è affidarti all’armocromia, della quale avrai sentito parlare recentemente e che può rivoluzionare il tuo aspetto, sia come viene percepito all’esterno, sia come viene vissuto da te in prima persona.

Che cos’è l’Armocromia

L’armocromia è una disciplina scientifica utilizzata nelle consulenze d’immagine che analizza i colori che caratterizzano una persona.

Grazie ad essa, è possibile identificare una palette cromatica ideale per la persona in questione, analizzando la combinazione di occhi, capelli e pelle.

Il metodo più utilizzato è quello del “draping” che consiste nell’accostare dei drappi di tessuto di vari colori al viso (struccato e con i capelli coperti) per giudicare l’effetto visivo che generano tali accostamenti.

Grazie ad una seduta di armocromia, potrai capire finalmente quali colori sono in grado di valorizzarti e quali, invece, è meglio evitare perchè ti spengono, accentuando inestetismi o nascondendo i tuoi punti di forza.

L’armocromia applicata ai capelli

L'armocromia è uno strumento prezioso quando si tratta di scegliere le sfumature che meglio si adattano alla tua carnagione e la valorizzano. 

E questo concetto non riguarda solo il trucco o l'abbigliamento, ma anche la tua chioma: immagina di trovare la giusta armonia tra il colore dei tuoi capelli e la tonalità della tua pelle, per far risaltare al meglio i lineamenti e illuminare il viso… Esatto, un sogno che si realizza!

Come identificare la propria tonalità di pelle?

Gli esperti di armocromia fanno riferimento a 4 suddivisioni che prendono il nome dalle stagioni climatiche (Primavera, Estate, Autunno, Inverno) e 16 sottogruppi che tengono conto del sottotono, del valore chiaroscuro e dell’intensità.

Ogni categoria ha le proprie caratteristiche distintive e una palette cromatica associata, ispirata alle gradazioni della natura in quelle 4 fasi.

La scelta del colore dei capelli è influenzata dalla tonalità di pelle e in particolare dal sottotono di quest’ultima, un connotato in grado di variare da individuo ad individuo per i livelli di melanina, carotene ed emoglobina.

La differenza sostanziale tra tono e sottotono della pelle, è che lo strato più superficiale dell’epidermide può abbronzarsi o essere modificato dalle condizioni climatiche mentre il sottotono rimane costante e non segue obbligatoriamente il tono.

In linea generale, si distinguono 3 tipi di sottotono (caldo, freddo, neutro) e come puoi facilmente intuire, il sottotono caldo sta bene con tonalità calde, il sottotono freddo con quelle fredde mentre con il neutro è possibile sperimentare con i colori dell’arcobaleno.

Colori caldi vs. colori freddi

Una volta che hai identificato il tuo sottotono, lo step successivo riguarda la distinzione tra colori caldi e freddi

Gli esperti di armocromia fanno riferimento alla “temperatura” per introdurre questo parametro, che indica la capacità di una persona di essere valorizzata dall’accostamento a tonalità più o meno calde oppure fredde, in base alla stagione di appartenenza e al sottotono della cute.

Autunno e Primavera rientrano tra le stagioni calde, rispettivamente scura e chiara, mentre Inverno (scura) ed Estate (chiara) tra le stagioni fredde.

Le tonalità calde sono caratterizzate da sottotoni dorati, mentre le tonalità fredde hanno sottotoni bluastri o violacei ma ricordati che ogni colore può essere più freddo o più caldo in base alla sfumatura esatta che manifesta.

Questa distinzione sarà cruciale nel determinare quale colore dei capelli si armonizza meglio con la tua carnagione.

Come scegliere il colore dei capelli giusto?

Image
Parrucchiere con una palette di colori cerca quello giusto per la sua cliente

Ora che hai un’idea più precisa di cosa si intende per sottotono e temperatura cromatica, puoi scegliere il colore dei capelli che valorizza al meglio la tua pelle, facendoti consigliare anche da un  consulente d’immagine durante una seduta di armocromia. 

Stai pensando ad un cambiamento drastico? L’importante è mantenere il naturale equilibrio delle nuance della stagione a cui appartieni.

Gli individui “Estate” dovrebbero pensare a un castano cenere o un biondo platino, evitando le tinte forti come il rosso o il nero, a differenza di chi è Inverno freddo e può invece giocare sul contrasto pelle chiarissima e capello scuro.

I colori dei capelli consigliati per la stagione Autunno variano, esattamente come il foliage, e sono influenzati dall’essere deep/warm/soft: rispettivamente si passa dal castano scuro, simil cioccolato, fino al rosso ramato e infine sfumature calde e nuance come miele e caramello.

Autunno soft e Primavera non sono così distanti tra loro, dato che le donne Primavera vengono valorizzate dalle tonalità decise e luminose come il ramato, il castano caldo e il biondo dorato.

Come valore aggiunto alla stagione, affidati alla tonalità di pelle se sei ancora in dubbio: se è autunnale con sottotoni dorati, potresti optare per sfumature di marrone caldo o rame. 

Se sei invece una tonalità invernale con sottotoni freddi, potresti considerare tonalità di nero o castano scuro.

Tendenze e approcci attuali

I trend per i capelli cambiano continuamente, eppure anche quest’anno si riconferma il ritorno all’autenticità per quanto riguarda la struttura e il colore.

I trattamenti e i tagli richiesti si orientano verso forme in grado di sprigionare la naturale bellezza della persona, lasciando spesso la base intatta per mettere al centro minimalismo e luminosità. 

La regola principale rimane sempre la stessa: scegliere un colore che rispetti e valorizzi i tuoi contrasti naturali.

Oltre alle tendenze del momento, è importante considerare anche il tuo stile e la tua personalità, per non diventare la banale copia di qualcun altro.

Non trascurare anche i prodotti con cui ti prendi cura dei tuoi capelli, perché la bellezza nasce dalla salute e se desideri una chioma vitale e setosa, scopri il potere benefico degli attivi naturali iper fermentati della linea TecnoNaturae di RestivOil.

La combinazione di ingredienti 100% di origine naturale e di oli leggeri è in grado di nutrire e illuminare i tuoi capelli, qualunque colore tu abbia scelto per loro.

E grazie all’armocromia applicata ai capelli, essi diventeranno il tuo accessorio più prezioso, capace di distinguerti e rafforzare la tua autostima!

Next Magazine

Capelli morbidi e setosi: 5 consigli per…

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica

Chi non ha mai desiderato, almeno una volta nella vita, una chioma morbida e setosa?

Purtroppo, i capelli secchi e spenti sono un…