Shampoo biodegradabile: perché sceglierlo per la cura dei tuoi capelli

Shampoo biodegradabile: perché sceglierlo per la cura dei tuoi capelli

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica
 
Scopri le caratteristiche che deve avere uno shampoo biodegradabile: delicato con i tuoi capelli e a basso impatto ambientale.

Prendersi cura dei capelli può voler dire anche prendersi cura dell’ambiente scegliendo shampoo biodegradabili.

Si tratta di prodotti formulati con ingredienti naturali ed ecocompatibili che detergono i capelli senza inquinare, rispettando l’ambiente in cui viviamo, ma non solo.

Esistono anche shampoo biodegradabili, non solo per l’INCI che dichiarano, ma anche per quanto riguarda il packaging, grazie all’utilizzo di confezioni a basso impatto ambientale.

Ma come distinguere uno shampoo biodegradabile?

Gli shampoo biodegradabili o ecocompatibili possono presentarsi in varie forme, da quelle liquide più classiche agli oli shampoo, per arrivare ai cosiddetti shampoo solidi, prodotti nuovi che recuperano la tradizione della ‘saponetta’ in una veste accattivante.

L’aspetto importante da considerare in tutti i casi è uno solo: la lista di ingredienti presenti nell’INCI!

Shampoo biodegradabile e impatto ambientale

Se pensiamo a quante persone si lavano i capelli ogni giorno, siamo consapevoli dell’impatto ambientale che può avere la somma di ogni singola noce di shampoo.

Non a caso, si è visto che l’inquinamento da shampoo, bagnoschiuma e altri detergenti per l’igiene della persona incide fortemente sul benessere del nostro Pianeta.

In tale ottica, la scelta di uno shampoo diventa fondamentale non solo per la cura dei propri capelli ma anche per la sostenibilità ambientale, argomento di cui sempre più spesso si sente parlare quando si discute di soluzioni da mettere in pratica per iniziare a prendersi finalmente cura del nostro Pianeta.

Ragionando in ottica di scelte sostenibili globali, si capisce che ognuno di noi nel suo piccolo può fare la differenza per l’ambiente… a partire dallo shampoo!

Nello specifico, scegliere uno shampoo biodegradabile è un modo per garantirsi una detersione ‘naturale’, rispettosa dei capelli e dell’ambiente.

Infatti, biodegradabile significa che può essere degradato biologicamente, cioè le sostanze contenute nello shampoo si convertono in molecole inorganiche semplici, come acqua, anidride carbonica e metano.

Questo tipo di shampoo ha un bassissimo impatto ambientale; quasi non danneggia l’ecosistema dopo il suo utilizzo e, inoltre, è considerato più sicuro per la tua chioma, perché realizzato con sostanze naturali.

Infatti, affinché uno shampoo abbia la dicitura ‘biodegradabile’ sulla confezione, è necessario che sia privo di alcune sostanze, per esempio:

  • Fosfati;
  • Parabeni;
  • Tensioattivi aggressivi come i solfati;
  • Altri prodotti chimici come profumi, conservanti o coloranti.

C’è da segnalare che il Sodium Lauryl Sulfate e il Sodium Laureth Sulfate, sebbene spesso dichiarati come “tensioattivi sicuri”, sono detergenti piuttosto aggressivi sulla cute di uomini, ma anche degli animali.

Probabilmente li conosci con l’abbreviazione SLS e SLES e saprai che non sono accettati da nessun disciplinare ecobio.

Quindi, quando uno shampoo contiene il Sodium Lauryl Sulfate o il Sodium Laureth Sulfatenon, non può ricevere la certificazione EcoBio come quelle conferite da ICEA, ECOCERT, AIAB. Altri composti riportati nell’elenco possono alterare la fauna e la flora acquatici con danni dimostrati sull’ecosistema del nostro pianeta.

I tensioattivi e i conservanti sono comunque necessari in uno shampoo e per quelli certificati biodegradabili o eco-compatibili vengono generalmente scelti ingredienti naturali o meno, che sgrassano in modo delicato, a basso impatto ambientale e nelle minori quantità possibili.

È importante infatti sottolineare che, in cosmesi, è difficile se non impossibile trovare formulazioni al 100% naturali, biodegradabili o eco-compatibili.

Infatti, la certificazione di eco-compatibilità accetta anche la “chimica” ma a basse dosi, le più piccole necessarie per ottenere l’effetto desiderato con il minor impatto ambientale.

Per questo motivo, se vuoi scegliere uno shampoo biodegradabile, dai un’occhiata all’INCI: assicurati di non trovare SLS, SLES, parabeni, ftalati ma non tremare se sono presenti alternative di sintesi più delicate a basse dosi.

Ricorda che se la chimica è necessaria, in uno shampoo biodegradabile deve essere a dosi minime, compatibili con il benessere dell’ambiente.

L’INCI dello shampoo biodegradabile

Shampoo biodegradabile con aloe vera

L’INCI, l’elenco degli ingredienti, di uno shampoo biodegradabile contiene di solito Burro di karité o Burro di cacao oppure Olio di cocco e affini, che hanno un effetto idratante sui capelli e assicurano una ‘naturale’ morbidezza senza appesantirli.

I tensioattivi sono naturali o di sintesi ma più delicati, come per esempio le Saponine, estratte da alcune piante, il Caprylyl o Capryl Glucoside, il Sodium cocoyl sarcosinate, il Sodium Coco Sulfate.

A seconda della formulazione, possono inoltre essere presenti anche estratti naturali funzionali per i capelli:

  • Olio di canapa o di rosmarino, che donano sollievo dalla forfora, indicati in caso di cuoio capelluto squamoso e secco;
  • Amla, un aiuto per rinforzare i capelli e ridurre la caduta;
  • Neem, che pulisce la cute e agisce come antiforfora naturale tenendo lontano anche i pidocchi;
  • Semi di lino, che nutrono e rendono i capelli luminosi;
  • Estratti di Avena, Lecitina, Lime, Avocado, Melone e Fieno Greco ad azione nutriente;
  • Estratti di Boswellia ad azione antiprurito;
  • Olio essenziale di menta, così come gli estratti di ortica e menta che purificano i capelli;
  • Aloe vera, idratante e districante, ma anche come agente condizionante.

Oltre a questi, ci sono una lunga lista di ingredienti naturali a cui vengono riconosciute molte proprietà, da scegliere in base al tipo di capello che si vuole trattare.

Tra gli shampoo biodegradabili a minor impatto ambientale ricordiamo gli oli shampoo alle erbe.

Olio Shampoo, un’alternativa più eco sostenibile

I prodotti per la detersione e la cura dei capelli vedono come protagonista lo shampoo.

Un tempo usato solo per eseguire una pulizia efficace, ora più che un semplice cosmetico, è diventato un modo per prendersi cura dei capelli e per contribuire a mantenerli in salute.

Per soddisfare questa esigenza e rispondere anche al desiderio di utilizzare prodotti più naturali, si sono aperte nuove sfide per la cosmetica ma anche lo sviluppo di nuove tecniche per la formulazione dello shampoo.

In particolare, gli oli shampoo rappresentano una vecchia frontiera che ben si adatta alle nuove esigenze nella ricerca di soluzioni biodegradabili, ecocompatibili e delicate per la detersione dei capelli.

In particolare, gli oli shampoo si prestano non solo all’inserimento di vari tipi di saponine vegetali ad azione tensioattiva naturale, ma anche all’utilizzo di oli essenziali da piante, funzionali per rispondere alle varie esigenze di cura dei capelli.

In pratica, la ricerca sulla formulazione di olio shampoo vegetali ha raggiunto importanti traguardi negli ultimi anni, proponendo soluzioni efficaci e a basso impatto ambientale per la detersione dei vari tipi di capelli, rispondendo anche alle più comuni esigenze di salute della chioma.

Sono infatti disponibili vari olio shampoo senza parabeni, SLS e SLES, a base di estratti vegetali e oli essenziali, adatti anche a tutta la famiglia e alla detersione quotidiana, indicati per capelli normali, grassi, secchi, fragili, anche specifici contro la forfora o la caduta, ed ecocompatibili o biodegradabili.

In ogni caso, abbiamo visto che nessuna formulazione di shampoo è a zero impatto ambientale e, quindi, bisogna sempre ricordarsi di non esagerare con la quantità di shampoo che si usa.

In particolar modo, con gli olio shampoo che non fanno schiuma bisogna evitare di esagerare con le quantità presi dalla sensazione che non lavino perché non producono tanta schiuma.

RestivOil: l’olio shampoo che ama i tuoi capelli

Uno shampoo biodegradabile o ecocompatibile ha tutte le qualità per essere sostenibile e a basso impatto ambientale senza perdere in efficacia, delicatezza e sicurezza quando si tratta di detergere e prendersi cura dei tuoi capelli.

Scopri nella nostra linea di olio shampoo RestivOil - privi di agenti schiumogeni aggressivi e ideali per la cute sensibile - quelli più adatti alle tue esigenze nel rispetto dell’ambiente in cui vivi!

Tè verde e capelli: tutti gli usi e le ...

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica

Scopri tutti gli utilizzi e le proprietà dermocosmetiche dell’estratto di tè verde come supporto per la bellezza e l...

ACQUISTA ORA