Capelli ricci: 8 consigli per averli perfetti

Capelli ricci: 8 consigli per averli perfetti

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica
 
Voluminosi, spesso indomabili? Se i tuoi ricci fanno i capricci, ecco qualche suggerimento per renderli perfetti.

Domare i capelli ricci non è sempre facile. Spesso, le onde perdono la loro fluidità e ci si ritrova con un effetto crespo che crea solo disordine nella chioma.

Anche la definizione del riccio e il volume possono venire a mancare se la beauty routine dei nostri ricci non è adeguata.

Che fare dunque?

Innanzitutto, conoscere al meglio la propria chioma. E poiprendersene cura in ogni minimo dettaglio, ogni giorno. Nulla dev’essere lasciato al caso: dallo shampoo all’asciugatura.

Ecco gli 8 consigli dei nostri esperti per avere ricci sempre perfetti.

1. La salute, parte dallo shampoo

I prodotti non sono tutti uguali. Bisogna stare ben attenti a ciò che si sceglie, perché uno shampoo aggressivo rischia di seccare il capello e vanificare ogni sforzo successivo.

Meglio quindi scegliere un prodotto sì lavante ma anche delicato sulla cute, come RestivOil Extra Delicato, adatto a tutta la famiglia, e nutriente, come RestivOil Fisiologico Nutritivo, ad azione rigenerante, che protegge e dona luminosità ai capelli danneggiati.

2. Le maschere nutrienti non possono mancare

Dopo lo shampoo, non può mancare la maschera o il balsamo nutriente. Per rimanere in ordine, i ricci devono essere nutriti ancora di più dei capelli lisci.

Quindi, a ogni lavaggio bisogna anche applicare un prodotto idratante, magari da lasciare in posa, in modo che possa penetrare in profondità nel capello.

Anche per maschere e balsami vale lo stesso discorso fatto per lo shampoo: no a prodotti aggressivi, sì a prodotti delicati e di qualità.

3. Come lavare i capelli ricci

Ci hai mai pensato? Il modo in cui lavi i capelli può influire parecchio sulla loro salute.

Con i capelli ricci meglio non esagerare con i lavaggi, che devono essere meno frequenti, possibilmente. Il rischio è che perdano la loro naturale forma ed elasticità.

Inoltre, meglio non usare una quantità eccessiva di shampoo: la quantità giusta è quella della dimensione di una noce.

Infine, no a frizioni esagerate e sfregamenti: la parola d’ordine è delicatezza.

Per approfondire → Quanto shampoo bisogna usare per non rovinare i capelli?

4. Come asciugare i capelli ricci

Anche in questa fase, bisogna evitare ogni tipo di sfregamento. Appena lavati, dunque, non bisogna sfregare i capelli ricci con un asciugamano né strizzarli all’interno.

Piuttosto, bisogna tamponarli con un telo in microfibra morbido, e poi passare all’asciugatura con il phon.

Sull’asciugacapelli, non deve mai mancare il diffusore: l’aria diffusa, infatti, permette al riccio di non subire un trauma diretto, di asciugare in maniera uniforme e di lasciare libere le ciocche di seguire la loro spirale naturale.

L’aria non dev’essere troppo calda, e il phon deve essere tenuto a una distanza di 15/20 centimetri.

Per evitare di seccare troppo il capello, poi, si può applicare un prodotto pre-asciugatura, che protegga dai danni dell’asciugacapelli.

Se è estate, infine, non c’è niente di meglio che far asciugare la chioma all’aria aperta!

5. Come pettinare i capelli ricci

Pettinare i capelli ricci non è mai facile. Sicuramente, è buona norma utilizzare il pettine - rigorosamente di legno e a denti larghi - solo quando i capelli sono ancora bagnati.

Si può fare questa operazione anche sotto la doccia, aiutandosi con un balsamo districante.

No assolutamente all’utilizzo di pettini e spazzole quando i capelli sono asciutti.

Le chiome ricce, infatti, una volta asciutte devono esseresistemate solamente con le mani pulite.

Per farlo, potete dividere i capelli in ciocche e utilizzarele dita come se fossero un pettine. Certo, è un’operazione che richiede un po’ di tempo, ma vedrai che risultati!

6. Come trattare i capelli ricci

L’effetto crespo è temutissimo dalle chiome ricce. Il rischio capelli stopposi, quando c’è l’umidità, è dietro l’angolo. Ecco perché utilizzare un prodotto specifico anti crespo da distribuire o spruzzare sui capelli è una buona pratica.

Per renderli più lucidi e brillanti, invece, si possono utilizzare gli oli, da mettere sulle dita e applicare sulle lunghezze insistendo sulle punte (non sulle radici, invece, perché appesantirebbero e farebbero risultare sporchi i capelli).

Se vogliamo dare un boost alla nutrizione dei capelli, invece, via libera anche ai prodotti nutrienti che non devono essere risciacquati.

7. E se voglio legare i capelli?

Solitamente, i capelli ricci sono più fragili e tendono a spezzarsi facilmente. Per legarli, quindi, meglio elastici morbidi, che non stringano o non facciano rimanere incastrati i capelli. Perfette anche le fasce di seta e pinze non troppo rigide.

8. A letto, solo su federe di seta, per sonni principeschi

Pare che le donne afro usino questo trucco da tempo immemore. E fanno bene: dormire su cuscini con federe di seta aiuta.

La seta, infatti, fa meno attrito rispetto al cotone, i capelli sfregano meno e l’effetto crespo si riduce. Il cotone, inoltre, tende ad assorbire le sostanze naturali che mantengono i capelli idratati, la seta, invece, lo fa molto meno.

Come schiarire i capelli senza rovinarli...

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica

Sogni una chioma di una tonalità più chiara e vuoi sapere come schiarire i capelli senza rovinarli? I metodi naturali ...

PRODOTTI CORRELATI:

RESTIVOIL EXTRA DELICATO
RESTIVOIL

RESTIVOIL EXTRA DELICATO

400ml

Olio shampoo per cute sensibile adatto a tutta la famiglia. Anche per lavaggi frequenti. Formulazione no lacrime.

RESTIVOIL FISIOLOGICO NUTRITIVO
RESTIVOIL

RESTIVOIL FISIOLOGICO NUTRITIVO

250ml

Azione rigenerante per capelli secchi e opachi, ripara, idrata, normalizza, protegge e dona luminosità ai capelli danneggiati.

ACQUISTA ORA