Skip to main content
Magazine Breadcrumb
PROBLEMATICHE DEI CAPELLI > Forfora e capelli: 5 miti da sfatare!
Magazine Detail
Forfora miti da sfatare

Forfora e capelli: 5 miti da sfatare!

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica

4 MIN Come avere una barba folta, sana e curata

Se soffri di forfora, avrai sicuramente ricevuto consigli non richiesti e giudizi più disparati da parte di familiari e conoscenti, perché purtroppo ci sono ancora numerose credenze errate in merito.

Non sentirti in difetto e non lasciare che questa problematica ti isoli, dal momento che è una delle più diffuse legate al cuoio capelluto; pensa che circa il 50% della popolazione adulta globale ne soffre.

Quando ti capita di provare imbarazzo o noti che il tuo interlocutore dà credito ad affermazioni prive di fondamento scientifico, parti dalle basi sfatando un mito alla volta.

L’obiettivo non è più nascondere la forfora, ma intervenire per alleggerire la situazione e alleviare il problema!

#1 La forfora è contagiosa

Quante volte hai notato l’espressione, spesso malcelata, di disgusto e timore in qualcuno che ti sta vicino e osserva quelle squame di colore giallo o bianco, che talvolta possono cadere dalla testa o restare attaccate a maglie e giacche?

Ecco, ciò capita perché si confonde la forfora con i pidocchi, parassiti dalle sembianze simili a scaglie e noti per essere altamente contagiosi!

Superando i primi istanti di disagio, spiega loro che la forfora non si trasmette e non corrono alcun rischio.

Il termine medico di pitiriasi, o forfora, fa riferimento ad una condizione legata all’infiammazione del cuoio capelluto dovuta a una serie di fattori strettamente personali.

Un soggetto non può essere contagiato eprendere la forfora” come invece capita con un raffreddore o un parassita.

#2 La forfora provoca la caduta dei capelli

Tale credenza popolare non ha alcun fondamento scientifico, visto che ad oggi non esiste una correlazione medica accertata tra perdita dei capelli e forfora.

Certo, se soffri di forfora, il tuo cuoio capelluto è sicuramente più delicato e richiede una cura particolare, con prodotti specifici e di qualità, ma ciò non compromette direttamente la foltezza della tua chioma.

Se hai capelli secchi puoi provare Restivoil Complex capelli secchi per detergerli in caso di trattamenti specifici antimicotici, mentre Restivoil Complex capelli da normali a grassi, oltre ad avere una specifica azione antiforfora, è da preferire come coadiuvante nel trattamento degli stati seborroici.

Tra i sintomi più comuni della pitiriasi ci sono la sensazione di prurito e la desquamazione ma non lasciare che alcune battute di pessimo gusto ti provochino ansia: non rimarrai con intere ciocche in mano o nella spazzola solo perché soffri di forfora!

#3 La forfora è causata da una cattiva igiene

Non sei una persona sporca o che si trascura solo perché soffri di forfora.

Ricordatelo ogni giorno e soprattutto fallo capire a chi ti sta accanto, poiché è un pregiudizio che ferisce e provoca disagio.

All’origine del processo che porta alla formazione della forfora c’è un microrganismo noto come Malassezia Furfur, in grado di proliferare e irritare il cuoio capelluto, fino a causare prurito e infiammazioni.

La Malassezia è classificata come un fungo che si nutre del sebo e degli oli naturali presenti alla radice dei capelli.

Tra i fattori che favoriscono la forfora vanno inoltre annoverati la predisposizione genetica, le condizioni climatiche e gli stati di stress fisico ed emotivo… di certo non la scarsa cura personale o la pigrizia nel lavarsi i capelli!

Avrai notato in prima persona che le scaglie biancastre restano visibili anche dopo shampoo e balsamo, quindi su una capigliatura perfettamente detersa e pulita.

Image
Uomo passa la mano sulla sua giacca per togliere le scaglie di forfora

#4 Si può risolvere con rimedi fai-da-te

Tra i rimedi naturali o “della nonna” consigliati per trattare la forfora, potrebbero averti raccomandato l’aceto di mele o lozioni da realizzare in casa partendo da oli naturali.

Ma devi sapere che non esistono ad oggi evidenze scientifiche che giustifichino queste pratiche per curare la forfora.

L’aceto è un acido che altera solo momentaneamente il pH del cuoio capelluto, non risolvendo definitivamente il problema.

Non ha efficacia contro la Malassezia (il microbo che causa la forfora) e lascia un odore che può non piacere sui capelli; senza considerare il fatto che le scaglie si ripresenteranno.

Se cerchi una soluzione affidabile a questa problematica, meglio optare per prodotti formulati specificatamente per contrastarla e prevenirla, come l’innovativo Derma Expert Olio-shampoo Antiforfora sviluppato per combattere attivamente la forfora mentre mantiene in equilibrio il microbioma del cuoio capelluto.

Per un trattamento intensivo della cute secca, completa la tua routine applicando e massaggiando Derma Expert siero anti squame, un gel studiato per reidratare intensamente e lenire la pelle secca e squamosa.

L’assenza di agenti schiumogeni aggressivi e i componenti oleosi di cui sono arricchiti questi shampoo, assicurano una detersione profonda ed efficace, rispettando la cute, anche quella ultrasensibile.

#5 Stacca le scaglie di forfora per eliminarla

Tra i consigli più deleteri dati a chi soffre di forfora, c’è quello che invita a rimuovere le scaglie presenti a livello del cuoio capelluto, a mano o utilizzando una spazzola.

Grattarsi con eccessivo vigore provoca infatti abrasioni, aumentando il rischio di infezioni oltre a peggiorare lo stato di infiammazione della cute.

Se avverti un insopportabile prurito, prova a utilizzare acqua tiepida o fredda durante i lavaggi con un olio-shampoo extra-delicato specifico per la cute sensibile, che può essere soggetta a prurito e irritazione soprattutto in caso di forfora, come Restivoil Zero Forfora.

Combatti la forfora e la disinformazione

In conclusione, i miti da sfatare legati alla forfora non si limitano ai cinque visti finora ma intanto hai una base solida per educare conoscenti invadenti e familiari preoccupati: è dalla disinformazione che prendono piede i pregiudizi, la cattiveria e il timore di essere additati.

Il primo passo per liberarsi dal problema è conoscerlo e contrastarlo con i prodotti giusti, in modo da trovare la soluzione più adatta a te e tornare a vestirti di nero senza vergogna!

Next Magazine

La forfora fa cadere i capelli?

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica

Se soffri di forfora, come il 50% della popolazione adulta nel mondo, avrai sicuramente sperimentato in prima persona…

Products
Magazine Related Prod