Caduta dei capelli nei bambini? Una condizione da non sottovalutare

Caduta dei capelli nei bambini? Una condizione da non sottovalutare

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica
 
Anche i bambini perdono i capelli ed è una situazione da non sottovalutare. Scopri le cause della caduta dei capelli nei bambini e come affrontarla.

Vedere i capelli dei bambini cadere in grande quantità può essere fonte di preoccupazione e stress. Devi sapere che, anche se non se ne parla spesso, i bambini possono perdere i capelli.

In una certa quantità si tratta di un processo fisiologico; in alcuni casi, invece, è opportuno rivolgersi a uno specialista per scongiurare cause di origine medica e psicologica.

Nel caso di caduta anormale di capelli, quando si riscontra la capigliatura molto fragile o compaiono altri sintomi, come prurito e forfora, vale la pena confrontarsi con il proprio Pediatra per intervenire tempestivamente.

Ci sono diversi problemi che determinano la perdita dei capelli nei bambini, e possono (e devono) essere identificati quanto prima.

La caduta di capelli nei bambini può nascondere vari problemi di natura medica, psicologica, alimentare e non solo. Parlane con il tuo Pediatra di fiducia.

Le cause della caduta dei capelli nei bambini

Come saprai, i capelli hanno un proprio ciclo vitale, che inizia con la fase anagen, di crescita del capello, seguita dalla fase catagen, quando inizia l’involuzione del capello, ovvero la crescita di un nuovo capello, e si conclude con la fase di riposo, telogen, in cui i capelli “vecchi” restano ancora attaccati qualche mese prima di cadere. Poi, il ciclo ricomincia.

Quindi, è normale che periodicamente la capigliatura, anche nei bambini e nei più giovani, subisca un rinnovamento.

In particolare nei neonati, i capelli, se presenti subito dopo la nascita, sono destinati a cadere nel giro di qualche mese.

Il fatto che spesso la caduta si noti sulla zona della nuca, può fare erroneamente pensare che la causa sia l’attrito sul cuscino.

In realtà, lazione meccanica accelera una perdita del tutto naturale, che non deve in alcun modo preoccupare i genitori.

Vediamo invece i casi in cui è bene tenere sotto controllo la situazione.

Cause mediche della perdita

Bambino con alopecia areata

La perdita dei capelli può essere determinata da cause mediche. Tra le più diffuse, che colpiscono anche i bambini, ci sono:

  • la tigna dei capelli
  • l’alopecia areata
  • il telogen effluvium

Tinea capitis

La tigna dei capelli è un’infezione contagiosa di origine fungina che colpisce il cuoio capelluto, causando chiazze di alopecia e capelli spezzati.

La cute si presenta come desquamata, effetto dell’azione dei funghi dermatofiti, responsabili di questa condizione.

A seconda del tipo di batterio, i sintomi possono essere diversi. In generale, comunque, la tigna provoca forte prurito, caduta dei capelli e presenza di eritemi.

La tinea capitis è un problema più diffuso nei bambini che negli adulti. La sua origine è da ricercare spesso nel contatto con animali, da cui viene trasmessa l’infezione.

Questo problema può essere affrontato efficacemente con l’utilizzo di shampoo specifici e il ricorso ad antimicotici.

Alopecia areata

L’alopecia areata è una malattia la cui origine non è del tutto chiara. Molto probabilmente le cause sono di origine immunologica.

Questa perdita di capelli è costituita da chiazze circoscritte in cui i capelli sono del tutto assenti.

Il cuoio capelluto non presenta infiammazione né desquamazione. L’esito dell’alopecia areata non è prevedibile.

Telogen effluvium

A seguito di una malattia, del ricorso a farmaci o di un intervento chirurgico, può capitare che un numero consistente di capelli passi alla fase telogen, quella che, come abbiamo visto, precede la caduta.

Nei bambini, in particolare, il telogen effluvium può manifestarsi a seguito di otiti e infezioni delle vie respiratorie. Quindi, nel giro di un paio di mesi, noterai una perdita consistente e improvvisa di capelli.

In questi casi non ti devi allarmare, perché si tratta di una forma di alopecia temporanea.

Infatti, dopo la fase telogen, il ciclo di vita dei capelli ricomincia e nuovi capelli vanno a sostituire quelli persi. La capigliatura del bambino sarà reintegrata e non rimarrà traccia dell’alopecia.

Cause psicologiche

Oltre alle cause mediche, la caduta dei capelli nei bambini può essere determinata anche da problemi psicologici. Vediamo di seguito i più frequenti e come riconoscerli.

Tricotillomania

L’abitudine di strapparsi i capelli è un disturbo che colpisce anche i bambini. Non è raro che in situazioni che generano forte stress, ansia, frustrazione o rabbia, i bambini prendano l’abitudine di tirarsi i capelli fino a spezzarli o strapparli.

La conseguenza sono zone del cuoio capelluto in cui i capelli si presentano con lunghezze diverse o mancano del tutto.

Oltre alla perdita dei capelli a chiazze, spesso questo disturbo comportamentale provoca irritazione e infezioni al cuoio capelluto.

Se ti accorgi che il tuo bambino ha l’abitudine di strapparsi i capelli o noti qualche cambiamento nella chioma riconducibile a questo problema, rivolgiti al Pediatra che saprà indirizzarti allo specialista più indicato.

Vedrai che, una volta guarito il disagio che porta il tuo bambino a strapparsi i capelli, questi ricominceranno a crescere regolarmente.

Altre cause

A minare la salute dei capelli nei bambini, fino a causarne la caduta, ci sono anche cattive abitudini, facilmente rimediabili.

Per esempio, la consuetudine di trattenere i capelli in code molto strette ha un effetto traumatico sia sul fusto del capello che sul cuoio capelluto.

Anche un’alimentazione non equilibrata può portare alla caduta dei capelli. Alimentazione e capigliatura sono collegati e l’una è funzionale all’altra. La carenza di proteine e micronutrienti può infatti comportare conseguenze visibili nella chioma dei più piccoli.

In questi casi, è importante ripristinare una dieta variegata e completa e chiedere il supporto medico per valutare eventuali temporanee integrazioni.

Inoltre, non sottovalutare lutilizzo di shampoo troppo aggressivi o non adatti ai più piccoli. Bisogna detergere con cura il delicato cuoio capelluto dei bambini, onde evitare di alterarne la struttura e le funzioni.

In particolare evitare prodotti contenenti tensioattivi forti, SLES, Sodium Laureth Sulfate, e SLS, Sodium Lauryl Sulfate, può giovare alla chioma del tuo piccolo. Un’abitudine che non solo previene eventuali alterazioni dei capelli ma che sostiene la salute e la bellezza della sua croma nelle varie fasi della sua crescita.

La coda troppo stretta, un’alimentazione squilibrata e l’utilizzo di uno shampoo aggressivo: 3 abitudini che possono favorire la caduta dei capelli nei bambini.

Abbiamo visto che anche i capelli dei bambini possono soffrire. La perdita dei capelli nei bambini è naturale, ma, in alcune situazioni, può diventare un problema da risolvere con l’aiuto del Pediatra.

RestivOil ha pensato al sostegno della salute e della bellezza della chioma dei più piccoli sviluppando uno shampoo adatto a loro: RestivOil Baby, l’olio shampoo ideato per rispondere alle esigenze del delicatissimo cuoio capelluto dei bambini.

Scopri le cause della forfora nel tuo ba...

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica

È possibile che i bambini sviluppino la forfora? Sì! Scopri con noi le cause e i rimedi per prevenirla o allontanarla.

PRODOTTI CORRELATI:

RESTIVOIL BABY OLIO SHAMPOO
RESTIVOIL

RESTIVOIL BABY OLIO SHAMPOO

250ml

Azione protettiva e ultra-delicata, indicato come coadiuvante nel trattamento della crosta lattea dei neonati.

RESTIVOIL OLIO DOCCIA DELICATO
RESTIVOIL

RESTIVOIL OLIO DOCCIA DELICATO

400ml

Olio doccia delicato adatto a tutti i tipi di pelle. Ph fisiologico. Pelle idratata fino a 8 ore.

RESTIVOIL EXTRA DELICATO
RESTIVOIL

RESTIVOIL EXTRA DELICATO

400ml

Olio shampoo per cute sensibile adatto a tutta la famiglia. Anche per lavaggi frequenti. Formulazione no lacrime.

ACQUISTA ORA