Caduta dei capelli? Conoscenza e cura dei capelli aiutano!

Caduta dei capelli? Conoscenza e cura dei capelli aiutano!

Marzia De Pietro | Estetista e cosmetologa
 
La caduta dei capelli è diventata la tua ossessione? Scopri come conoscere e avere cura dei capelli per tornare ad avere una chioma in salute.

Guardandosi allo specchio, ognuno di noi desidera dei meravigliosi capelli. Una folta chioma con un taglio di carattere capace di definire il nostro stile personale. Del resto, i capelli sono un simbolo di bellezza, sia per le donne che per gli uomini.

I capelli, però, sono anche annessi cutanei che seguono il loro regolare ciclo vitale: crescono, cadono e rinascono di continuo. E in questo continuum sapere come prendersi cura dei capelli può fare la differenza.

Conoscere i tuoi capelli, il loro ciclo di vita, come sono fatti, la loro forza e le loro debolezze, i prodotti che amano e quelli che temono, ti aiuterà infatti a sostenerli, a mantenere la tua chioma sempre in forma e a non spaventarti quando non è necessario.

La caduta dei capelli è normale ma, se è eccessiva e dura per un periodo prolungato, può diventare un problema.

Un problema che puoi controllare abituandoti a prenderti cura dei tuoi capelli, sapendo cosa fare e, soprattutto, quali prodotti usare.

Scopriamo quindi insieme come prevenire e/o rimediare alla caduta dei capelli.

La cura e la perdita dei capelli tra salute e bellezza

L’essere umano intravede nella perdita dei capelli una vera e propria tragedia in quanto

una folta chioma è in genere considerata un simbolo di buona salute, di bellezza e di cura di sé stessi.

La caduta dei capelli, però, è spesso un fenomeno naturale. Dietro alla caduta, infatti, c’è il famoso ciclo “nasci, cresci, muori”, ovvero le 3 fasi del tipico ciclo vitale di tutti gli annessi cutanei:

  1. Anagen: la fase di crescita del capello che dura anche fino a 7 anni;
  2. Catagen: la fase della fisiologica interruzione progressiva delle funzioni vitali del capello e dura fino a 15 giorni;
  3. Telogen: la fase terminale del ciclo di vita del capello, o di riposo funzionale, dura dai 90 ai 100 giorni prima di concludersi con la caduta dei capelli per dare spazio a quelli nuovi in fase anagen.

La fase anagen dura in media 3-7 anni nella donna e 2-4 anni nell'uomo.

La caduta dei capelli, quindi, non rappresenta nulla di drammatico quando è fisiologica: è un ciclo naturale che si ripete minimo 20 volte durante l’esistenza di un individuo.

Basti pensare che, un po’ come tutti gli animali, anche noi abbiamo la nostra muta! Durante il giorno, infatti, perdiamo dai 50 ai 100 capelli.

Il ciclo vitale dei capelli, però, può essere condizionato da stress ambientali, fisici e chimici che possono accelerarlo e favorire sia una perdita cospicua, anche dopo 3 mesi dallo shock, sia una più veloce crescita di nuovi capelli.

Quando la perdita di capelli è consistente, dura a lungo e soprattutto supera la crescita di quelli nuovi, lasciando dei vuoti nella tua folta chioma, devi correre ai ripari con il supporto del Medico e l’aiuto dei prodotti adatti!

Quando prendersi cura della perdita di capelli

La caduta dei capelli può essere dovuta alle cause fisiologiche appena descritte o di altra natura, ovvero organiche, ambientali e legate ad abitudini di vita e alimentari.

La caduta dei capelli può dipendere da ormoni, alimentazione, stress, fumo, alcol, sole, inquinamento e ai cosmetici che usi!

Ormoni

I livelli ormonali possono condizionare il ciclo vitale dei capelli favorendone la caduta.

Ad esempio, la perdita di capelli post parto è assai comune, così come con l’arrivo della menopausa o dell’andropausa.

Alimentazione

Anche quello che mangi influisce anche sulla salute dei tuoi capelli; curare l’alimentazione è quindi il primo passo per avere una chioma in salute.

Frutta e verdura sono sempre al top tra gli alimenti consigliati, in quanto ricchi di biotina, vitamina C, rame, zinco e altri nutrienti utili alla salute dei capelli.

Attenzione poi alle diete drastiche: non aiutano la bellezza della tua chioma e, addirittura, potrebbero favorire un’abbondante perdita di capelli.

Stress, fumo e alcool

Lo stress è nemico di una bella chioma forte e fluente. Spesso, i risultati di un periodo di particolare stress mentale o fisico si vedono anche dopo 3 mesi (i 90-100 giorni necessari per determinare la caduta di capelli in fase telogen).

Lo stress può essere sia un periodo di intenso studio o lavoro, così come l’eccessiva esposizione al sole e l’utilizzo di cappelli per proteggere il capo dal caldo e dal freddo.

Anche fumo e alcol, oltre a favorire lo stress ossidativo, possono favorire condizioni di stress organico.

Stress, fumo e alcol, quindi, sono spesso correlati tra di loro e vanno necessariamente tenuti a bada per la tua salute complessiva, non solo per quella dei capelli.

Ambiente, inquinamento e prodotti utilizzati per la cura dei capelli

Superati i fattori endogeni, ci sono diverse cause esterne che favoriscono la caduta dei capelli, dal sole all’inquinamento fino ad arrivare ai prodotti che utilizziamo per l’igiene del cuoio capelluto e l’acconciatura.

Spesso usiamo shampoo e vari trattamenti per i capelli non adatti al nostro cuoio capelluto, dimenticando che fa parte della nostra cute, un aspetto che non andrebbe mai sottovalutato in presenza di caduta dei capelli.

Ricorda inoltre che, sia per l’uomo che per la donna, valgono le stesse regole quando si pensa al cuoio capelluto e alla pelle.

Quando ci accorgiamo della caduta dei capelli cosa possiamo fare?

Ragazza allo specchio scopre che perde capelli copiosamente

Innanzitutto, bisogna necessariamente fare una distinzione fra caduta dei capelli fisiologica e patologica.

Poche decine di capelli nel pettine o nella spazzola non sono un grosso problema, ma manciate di capelli sul cuscino devono far scattare l’allarme.

Se la caduta di capelli fisiologica diventa permanente, le zone libere o i buchi di chioma sulla testa si fanno più evidenti e, magari, sono anche accompagnate da prurito, dovresti preoccupartene.

Stai comunque tranquilla: non è una catastrofe, con il pensiero rimani sempre nell’ottica che si tratta di una cosa del tutto risolvibile.

Ormai, sono disponibili diverse metodologie per studiare le patologie del capello, come il laser o il tricogramma e le soluzioni adatte a ogni esigenza di cura dei capelli.

In caso di caduta fisiologica potresti iniziare ad usare prodotti specifici per la cute, adatti alle tue esigenze e senza agenti chimici che rovinino l’attività sebacea spontanea della testa.

Curare i capelli non è solo un modo per essere attraenti a livello estetico, ma è utile e fondamentale al fine di prevenire le tante problematiche che affliggono i capelli.

D’altro canto, scegliere dei prodotti sebo-affini, sebo-normalizzanti e che allo stesso tempo nutrano i tuoi capelli dall’interno non è di certo semplice.

Oltre a dover scegliere prodotti privi di tensioattivi aggressivi e ricchi di componenti sebo-affini, sono disponibili alcuni ingredienti adatti a mantenere i capelli puliti nel rispetto del cuoio capelluto.

La natura, ad esempio, offre diversi estratti erbali utili per mantenere normali, vitali e funzionali sia la chioma che il cuoio capelluto, come la bardana e l’ortica, tradizionalmente indicati come sebo-normalizzanti.

Bardana

È una pianta versatile ed estremamente delicata. Nello specifico, si tratta di un ottimo dermopurificante: normalizza la pelle grassa detergendo il cuoio capelluto troppo unto.

Ortica

È un ottimo ricostituente e, inoltre, agisce come antinfiammatorio per le irritazioni del cuoio capelluto.

RestivOil per la cura dei capelli e la prevenzione della loro caduta

Bellissima donna accarezza i suoi capelli

Restivoil Extra-Delicato è lo shampoo per cute sensibile adatto a tutta la famiglia, anche per lavaggi frequenti, grazie ad una formula delicata olio non olio e no-lacrime.

Se il tuo cuoio capelluto tende a manifestare alterazioni della produzione di sebo, potresti invece aver bisogno di Restivoil Fisiologico, una formulazione caratterizzata da proprietà sebo-regolatrici e dermopurificanti, grazie alla presenza di bardana e ortica tra i suoi ingredienti.

Per un’azione rinforzante, scegli invece Restivoil Activ Plus che, grazie ad una speciale cheratina biomimetica, è in grado di riconoscere le zone danneggiate del capello ed agire selettivamente su di esse. La struttura del capello viene così riparata in profondità con il risultato di una chioma rinvigorita, docile al pettine e molto più lucente.

Il nostro consiglio per prenderti cura dei tuoi capelli e fare contemporaneamente prevenzione è alternare Restivoil Fisiologico a Restivoil Activ Plus.

Alternare i prodotti cosmetici è molto importante per evitare che la nostra pelle si abitui ad un trattamento.

Se lavi i tuoi capelli 3 o 4 volte la settimana, prova entrambi gli shampoo per un mese consecutivo: potrai davvero vedere la differenza per la salute e la bellezza dei tuoi capelli!

Caduta dei capelli nei bambini? Una cond...

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica

Anche i bambini perdono i capelli ed è una situazione da non sottovalutare. Scopri le cause della caduta dei capelli ne...

PRODOTTI CORRELATI:

RESTIVOIL ACTIV PLUS
RESTIVOIL

RESTIVOIL ACTIV PLUS

250ml

Azione rinforzante per capelli fragili e sfibrati, ottimo come coadiuvante nei trattamenti dermatologici specifici.

RESTIVOIL FISIOLOGICO NUTRITIVO
RESTIVOIL

RESTIVOIL FISIOLOGICO NUTRITIVO

250ml

Azione rigenerante per capelli secchi e opachi, ripara, idrata, normalizza, protegge e dona luminosità ai capelli danneggiati.

RESTIVOIL FISIOLOGICO SEBONORMALIZZANTE
RESTIVOIL

RESTIVOIL FISIOLOGICO SEBONORMALIZZANTE

250ml

Azione sebonormalizzante, ideale per tutti i tipi di capelli e per lavaggi frequenti.

ACQUISTA ORA