Forfora da stress: come preservare la salute dei capelli

Forfora da stress: come preservare la salute dei capelli

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica
 
Come gestire lo stress e contrastare la forfora? Scopri i nostri consigli contro la forfora da stress.

I capelli sono una specie di cartina al tornasole del nostro benessere. Questo significa che quando siamo particolarmente stressati o stanchi, la nostra chioma ne risente diventando fragile, opaca o – peggio ancora – diventando “terreno fertile” per la fastidiosa e antiestetica forfora.

Da tempo siamo tutti sottoposti a situazioni di forte stress causato dalle tante ore chiusi in casa, incertezza, difficoltà economiche, isolamento, privazione della libertà...

E questo stato si ripercuote sul benessere dei nostri capelli, alimentando un circolo vizioso; non ci sentiamo a nostro agio, lo specchio ci mostra qualcosa che non ci piace, magari proprio la forfora, e il nostro umore ne risente.

Fortunatamente, per la forfora da stress c’è una buona notizia: con i consigli dei nostri esperti, ti possiamo aiutare.

Cosa aspetti, allora? Comincia la lettura!

Un fastidioso grattacapo: la forfora da stress

La forfora è una condizione in cui il cuoio capelluto si desquama eccessivamente, favorendo spesso un fastidioso prurito al cuoio capelluto e producendo delle piccole scaglie, la classica polvere biancastra che sembra impigliata tra i capelli e cade sulle spalle.

Come forse saprai già, la forfora, oltre a essere un’alterazione della salute del cuoio capelluto, è anche un problema sociale.

Ed è naturale: quando la chioma appare ‘sporca’ a causa di queste scaglie, ci si sente a disagio.

Come ti piace vestirti bene e con cura per sentirti a posto e con la sicurezza necessaria per affrontare ogni giornata, allo stesso modo vorresti intervenire sui tuoi capelli con problemi di forfora per ripristinare un aspetto sano della tua chioma.

Anche se è difficile prevenire linsorgere della forfora, tanto più quando vivi situazioni di stress, la buona notizia è che puoi tenerla sotto controllo.

Per farlo con buoni risultati, devi armarti di pazienza e costanza e lavorare anche sul tuo stile di vita, in modo da ridurre il rischio che la forfora si formi e l’intensità della sua manifestazione.

Le varie situazioni di stress a cui siamo sottoposti favoriscono la formazione della forfora o la aggrava.

Uno stile di vita senza stress per controllare la forfora

Anche se la forfora ha cause non del tutto conosciute, di certo si conoscono i fattori predisponenti. Tra questi ci sono:

  • Età: la forfora si manifesta inizialmente durante l’adolescenza e può continuare fino ai 45 anni;
  • Sesso: la forfora colpisce soprattutto i maschi, probabilmente a causa degli elevati livelli di androgeni e della maggiore secrezione di sebo;
  • Malassezia Furfur: è un lievito che si nutre del grasso dei capelli ed è anche una delle principali cause della forfora quando è in eccesso. Anche se è normalmente presente sul cuoio capelluto, la tendenza ad avere i capelli molto grassi può favorirne l’aumento e predisporre alla formazione della forfora;
  • Stati patologici: ad esempio chi soffre di alcune malattie neurologiche tende a sviluppare più facilmente disordini come la forfora;
  • Stress, le persone che soffrono di elevati livelli di stress possono notare la comparsa della forfora o registrare un aggravarsi della situazione, nei momenti di maggiore pressione.

Quindi, uno stile di vita in cui si riducono le situazioni di stress, ci aiuta a stare meglio non solo fisicamente e mentalmente, ma può influire positivamente anche sulla diminuzione della forfora.

Lo sappiamo che non è sempre facile evitare lo stress al lavoro, ma allora è importante imparare a gestirlo anche prendendosi il giusto tempo per sé stessi.

Inoltre, non devi mai dimenticare che anche una sana alimentazione ricca di frutta e verdura come fonti di vitamine C, B e antiossidanti, così come l’attività fisica quotidiana minimizzano lo stress o aiutano a sopportarlo meglio.

Lo stress, infatti, può alterare la composizione del film idrolipidico del cuoio capelluto, ad esempio aumentando la produzione di sebo, ma anche il suo microbioma.

Questo è costituito dall’insieme dei microrganismi normalmente presenti sul cuoio capelluto. In condizioni normali, i microrganismi “buoni” mantengono un sano equilibrio controllando anche quelli “cattivi”.

Tra quest’ultimi c’è anche la Malassezia che, in condizioni di stress, trova terreno fertile per moltiplicarsi e favorire la comparsa delle famigerate scaglie di forfora.

Ci sono poi situazioni di stress imposto, come quello che stiamo vivendo, un periodo in cui dobbiamo prenderci cura dei nostri capelli al meglio per prevenire la forfora.

Gestione dello stress e controllo della forfora: gli ingredienti principali del rimedio ideale contro la forfora da stress.

Come controllare la forfora da stress e prendersi cura dei propri capelli

Donna in preda al panico per la forfora da stress

In questo periodo in cui siamo costretti a trascorrere molto tempo in casa, perché invece di farci prendere dallo stress non approfittiamo dell’isolamento per dedicarci al nostro benessere?

Vedrai, cambiare ottica di fronte a questa situazione difficile può essere di beneficio ai tuoi capelli (e non solo).

Prendersi cura di sé è importante per contrastare la sensazione di stanchezza, insicurezza e ansia legati allo stress e allo stesso tempo può aiutare a ridurre la forfora che si è impossessata della tua chioma.

Contro la forfora, lava i capelli per affinità e non in modo aggressivo: scegli oli shampoo privi di tensioattivi potenti.

Prevenire la forfora con lo stile di vita giusto

Ci sono persone che per svariati motivi tendono a soffrire di forfora; altre, invece, che la manifestano solo in particolari condizioni.

In tutti e 2 i casi, ci sono delle buone abitudini per ridurre il rischio della sua comparsa. In particolare, per contrastare la forfora, puoi imparare a:

  • Controllare lo stress → Come abbiamo visto, la forfora può essere innescata o esacerbata da una situazione di stress. Quindi, imparare a gestire le situazioni di logorio e affaticamento è una delle prime cose da imparare;
  • Curare l’alimentazione → È importante garantirsi l’assunzione di Zinco e vitamine del Gruppo B. Fai il pieno di: carne, pesce, crostacei, pollame, uova e latticini (Zinco, vitamina B), oli vegetali, come quello di girasole, di mais, di arachidi e di soia, frutta oleosa come mandorle e noci e frutta secca come pistacchi e arachidi, ma anche acciughe, sgombro, aringhe, salmone, trota e crostacei, ricchi di omega 3 utili anche al cuoio capelluto;
  • Praticare attività all’aria aperta → L’esposizione moderata al sole ci aiuta in diversi modi: è un toccasana per il buon umore e riduce il rischio di forfora.

Carne, pesce, crostacei, pollame, uova e latticini sono alimenti ricchi di nutrienti anti-stress: Zinco e Vitamine del gruppo B.

Trattare la forfora da stress con le giuste armi

Dato che i lipidi presenti nel sebo costituiscono il nutrimento dei microrganismi corresponsabili della forfora, ridurre l’eccesso di sebo sui capelli può aiutare a prevenirla.

Per questo sono indicati dei lavaggi frequenti, soprattutto per chi tende a soffrire di seborrea o per chi ha i capelli grassi.

Bisogna utilizzare lo shampoo giusto, in particolare privo di tensioattivi aggressivi che lavano via anche i grassi utili al film idrolipidico del cuoio capelluto e che possono favorire, come un serpente che si mangia la coda, un’eccessiva produzione di sebo.

Un olio shampoo antiforfora può essere quello di cui hai bisogno, perché lava i capelli per affinità, senza favorire un’ulteriore eccessiva produzione di sebo.

In particolare, anche se la forfora spesso è una condizione cronica, può essere tenuta sotto controllo con abitudini di igiene quotidiana e prodotti giusti.

  • Lavare i capelli (anche ogni giorno) può ridurre o contenere a forfora. Per lavaggi così frequenti, ricorda però di scegliere il prodotto giusto, delicato e rispettoso della cute, privo di SLES, SLS. Noi ti proponiamo i nostri oli shampoo:
  1. RestivOil Complex per la forfora grassa
  2. Restivoil Complex per la forfora secca
  3. Restivoil Zero forfora per cute sensibile
  • Quando la detersione quotidiana non è sufficiente, puoi provare con uno shampoo antiforfora medicato. I più comuni detergenti efficaci contro la forfora contengono dei principi funzionali specifici. Lo shampoo allo Zinco Piritione ha un’attività antibatterica e antifungina. Anche il Ketoconazolo è un farmaco antifungino efficace nel trattamento della forfora grassa.
  • Se necessario, utilizza lo shampoo medicato 3 volte alla settimana, continuando il trattamento per sei/otto settimane salvo diversa indicazione del Medico, e magari alternalo con un olio shampoo delicato, privo di SLES, SLS, che rispetta la cute e lava i capelli per affinità.

Tiriamo le somme: i consigli davvero utili in caso di forfora da stress si possono riassumere in 3 punti:

  1. Armati di pazienza (e dei prodotti giusti);
  2. Scegli uno stile di vita e alimentare sano;
  3. Fai un respiro profondo e prenditi cura di te.

Croste in testa: 5 consigli per dirgli a...

Gli esperti di OK Salute e Benessere | Dermatologia clinica e allergologica

Le croste in testa sono un brutto problema da vedere e, inoltre, causano spesso un fastidioso prurito. Scopri 5 consigli...

PRODOTTI CORRELATI:

RESTIVOIL ZERO FORFORA
RESTIVOIL

RESTIVOIL ZERO FORFORA

150ml

Trattamento extra delicato che risulta forte contro la forfora ma estremamente delicato sul cuoio capelluto.

RESTIVOIL COMPLEX CAPELLI SECCHI
RESTIVOIL

RESTIVOIL COMPLEX CAPELLI SECCHI

250ml

RestivOil Complex è ideale per detergere il cuoio capelluto in caso di trattamenti specifici antimicotici.

RESTIVOIL COMPLEX CAPELLI DA NORMALI A GRASSI
RESTIVOIL

RESTIVOIL COMPLEX CAPELLI DA NORMALI A GRASSI

250ml

Azione specifica antiforfora, consigliato anche come coadiuvante nel trattamento degli stati seborroici per la cura della dermatite seborroica.

ACQUISTA ORA